La caldaia onnivora e il risparmio sul combustibile a biomassa

Un impianto strategico con la comodità del trasporto pneumatico

Un impianto strategico con la comodità del trasporto pneumatico

Una caldaia policombustibile, oltre a bruciare il pellet, può essere alimentata anche da altre biomasse (come il nocciolino di sansa, il mais o il guscio di mandorla) ed è per questo motivo che viene riconosciuta come onnivora.

Questa tipologia di caldaia grazie alla possibilità di bruciare diversi combustibili a biomassa, non limitandosi quindi alla combustione del pellet che già di per sé è più conveniente rispetto ai combustibili fossili, ha il pregio far scegliere il miglior combustibile a biomassa in base all’andamento dei prezzi. Garantendo così un grande risparmio economico nel lungo periodo.

Questo impianto  viene spesso preferito nelle zone di campagna perchè in questi contesti è più facile avere accesso a diverse tipologie di combustibili a biomassa a prezzi molto vantaggiosi.

Per contro, una caldaia onnivora tende a costare di più al momento dell’acquisto a causa dei filtri necessari per l’abbattimento dei fumi. Oltre agli altri costi legati a caratteristiche che incidono sul prezzo come il numero di biomasse che può bruciare, la dimensione e la resa termica.

Con Advance Easy Moving il risparmio raddoppia

Con Advance Easy Moving il risparmio raddoppia

Abbinare alla caldaia a biomassa policombustibile un impianto Advance Easy Moving per il trasporto pneumatico delle biomasse è sicuramente una scelta vincente per almeno due motivi.

Il primo motivo è di tipo economico. Scegliere un sistema di trasporto della biomassa Advance permette, infatti, di risparmiare acquistando una grande quantità di combustibile che può essere stoccata senza problemi in magazzini capienti.

In questo modo al risparmio dato dalla possibilità di scegliere il combustibile presente sul mercato al prezzo più conveniente, grazie alla caldaia onnivora, si unisce l’opportunità di acquistarlo in grandi quantità, risparmiando così anche su questo fattore.

Il secondo motivo è legato alla minor fatica e al tempo risparmiato. Gli impianti Advance, infatti, oltre al risparmio economico agevolano concretamente la vita di chi possiede un sistema di riscaldamento a biomassa in termini di guadagno di tempo e salute agevolando il lavoro di chi deve alimentare questi sistemi.

Con il trasporto pneumatico del combustibile dal magazzino al serbatoio della caldaia si può dire addio allo spreco di tempo e alla fatica. 

Gli ultimi articoli: